Categoria di prodotto
Area di applicazione
Effetto di luce
Light Source
Categoria di prodotto
Area di applicazione
Effetto di luce
Light Source

The Leadenhall Building

Informazioni sul progetto


L’edificio Leadenhall è diventato un punto di riferimento iconico nello skyline di Londra tanto che a causa della sua forma l'edificio è popolarmente chiamato “grattugia”. La torre presenta una facciata di vetro rastremata su un lato che rivela dei rinforzi in acciaio, oltre ad una scala che sottolinea la verticalità dell'edificio, ma contemporaneamente lo ancora a terra, trasmettendo un senso di forza. A differenza di altri grattacieli costituiti attorno ad un nucleo in calcestruzzo che garantisce stabilità, in questo edificio la stabilità viene garantita da una mega-struttura in acciaio, progettata da Arup. Sul lato piatto non inclinato dell’edificio, vetrato anch’esso, trovano posto i servizi meccanici, in particolare i pozzi degli ascensori. La firma dell’architetto è data dall’arancione brillante con cui sono dipinti i contrappesi visibili in tutto l'edificio. Lo studio Rogers Stirk Harbour + Partners solitamente usa questo colore nelle zone di servizio come ad esempio gli impianti di risalita e le toilette. La hall del Leadenhall è costituita da un atrio alto 30 m. aperto al pubblico e che è quasi un’estensione della piazza adiacente.

Il progetto di illuminazione risale al 2007, anno in cui iGuzzini era stata contattata per fornire un'idea per un prodotto con una forte presenza visiva per l'illuminazione degli atrii, delle toilette e delle aree di accoglienza per il North Core dell'edificio. Dalla precedente collaborazione con l'architetto per il Terminal 4 di Heathrow, era nato un 'disco di luce' dall’effetto unico e l’idea della iGuzzini è stata quella di adattare questa soluzione al progetto Leadenhall. Sono stati realizzati dei campioni speciali di Sistema Easy per dimostrare l'effetto visivo del 'disco di luce', testati poi con un mock-up nella zona delle toilettes. Sono state realizzate 2 diverse versioni dell'apparecchio a seconda dei materiali da costruzione e delle superfici su cui doveva essere installato. Il progetto è andato avanti fino alla scelta del design finale del prodotto, ma a causa della crisi finanziaria del 2008, ha subito uno stop fino al 2011, anno in cui è stato riavviato. Il progetto illuminotecnico iniziale è stato mantenuto e sono stati fatti alcuni piccoli aggiustamenti che riguardano soprattutto il processo di installazione.

L’apparecchio speciale messo a punto è costituito da un incasso Sistema Easy con degli agganci speciali per reggere un diffusore in materiale plastico. Nelle zone interne, corridoi e toilette, del North Core dell’edificio, questo apparecchio utilizza 2 lampade fluorescenti compatte da 32 W e il diametro di tutto l’apparecchio è pari a 75 cm. Assicura un’illuminazione generale omogenea e diffusa, garantendo la sicurezza in questi spazi di passaggio, unendo emissione diretta ed indiretta generata da un riflettore secondario che intercettando il flusso luminoso del Sistema Easy va ad alleggerire i soffitti. La stessa tipologia di apparecchio, con le caratteristiche per poter essere installato all’esterno, è utilizzata anche per le piattaforme di lavoro alla base degli ascensori. Utilizza lampade a ioduri metallici, ha un diametro totale di 1,3 m e l’apparecchio installato a soffitto è un Light Up Walk Professional a cui è agganciato un diffusore, metallico in questo caso. Oltre a questo prodotto, nella copertura di quella che è una delle più grandi piazze di Londra integrata in un edificio sono stati utilizzati apparecchi Underscore, che sottolineano con la luce la struttura a scacchiera, costituiscono uno sfondo luminoso per gli apparecchi ad incasso, integrano e rendono  ancora più morbido l’effetto di luce generale. Altri apparecchi appositamente realizzati per questo progetto sono degli incassi Reflex speciali per le zone di sbarco degli ascensori,  un pannello a LED per l’interno degli ascensori ed incassi Lineup per l’illuminazione delle scale.
 

Stai lavorando ad un progetto simile?

Contattaci

  • Year:
    2012
  • Client:
    British Land and Oxford Properties
  • Progetto architettonico:
    Arup, Rogers StirkHarbour + Partners
  • Progetto Illuminotecnico:
    Arup with Rogers Stirk Harbour + Partners
  • General contractor:
  • Progetto dell’impianto elettrico:
  • Curatore:
  • Photographer:
    James Newton

The Blade

Restiamo sempre affascinati dalla bellezza. La bellezza è ciò che conferisce immortalità alle cose.
hidden button