Categoria di prodotto
Area di applicazione
Effetto di luce
Categoria di prodotto
Area di applicazione
Effetto di luce
Light is Back  

San Pietroburgo

  • Posizione

    San Pietroburgo, Russia
  • Soluzione di illuminazione

    Piero Castiglioni
  • Fotografo - Gabriele Basilico Cliente -Lensvet - Alexander Kuzyakin
  • Aree di applicazione

    Culture
  • Anno

    2006

Location Map:

Prodotti usati:

La Cattedrale della Resurrezione

L’architetto Piero Castiglioni ha progettato la nuova illuminazione della Chiesa della Resurrezione di San Pietroburgo, sponsorizzata da iGuzzini che esalta l’imponente architettura di stile russo-bizantino e sottolinea anche la drammaticità della quale la cattedrale stessa è figlia: la memoria dell’attentato in cui, il 1 marzo del 1881 perse la vita lo zar Alessandro II, per questo la chiesa è conosciuta anche come la Chiesa di San Salvatore sul Sangue versato. 

San Pietroburgo

Unica nel suo genere a San Pietroburgo, è rivestita di mosaici colorati e ricca di cupole e ricorda la cattedrale del Beato Basilio. Piero Castiglioni ha presentato un progetto che si basa sulla sostituzione delle sorgenti luminose utilizzate finora e sull’incremento degli apparecchi d’illuminazione. Il progetto si basa sull’uso di sorgenti a ioduri metallici con tonalità di luce bianco calda, un indice di resa cromatica elevato e con potenze inferiori rispetto a quanto era utilizzato precedentemente.

La soluzione luminosa progettata da Castiglioni  prevede l’utilizzo di molteplici apparecchi iGuzzini sia su palo che installati direttamente sull’edificio. L’integrazione di queste diverse tipologie permette di ottenere una illuminazione generale della superficie delle facciate con una buona uniformità dei valori d’illuminamento e il massimo controllo delle ombre portate.I proiettori MaxiWoody con ottica millerighe installati su pali o posizionati sui tetti degli edifici antistanti il canale Griboedov creano fasci luminosi ellittici, che sovrapponendosi, consentono di ottenere un’illuminazione uniforme delle facciate. Cupole laterali e guglie vengono raggiunte dai fasci emessi dai proiettori MaxiWoody nella versione superspot. Le ombre portanti che anche di giorno penalizzano la splendida cupola a cipolla della torre centrale, sono di notte annullate dai fasci di luce emessi da 4 proiettori Platea con ottica flood, posizionati sulla copertura della Cattedrale. Dei proiettori Radius con uno speciale dispositivo per la variazione del flusso luminoso danno vita all’illuminazione dinamica del campanile lato ovest,  superiore alla cappella de “la Crocefissione”. 

L’intervento fatto nella chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, è completato dalla illuminazione in controluce della cancellata storica perimetrale che recinge la cattedrale e il parco interno e per la quale sono stati scelti proiettori Radius.

 

Prodotti usati: