Code Finder

Find the product codes you need by filtering from our whole product range.

Find Codes
Code Finder

La memoria
del futuro

1959

1959

Nasce a Recanati, in un locale dell'abitazione di Giovanni Guzzini, Harvey Creazioni che sarebbe poi diventata iGuzzini illuminazione. L'anno successivo, l'azienda si trasferisce nella zona artigianale della città.

1964

iGuzzini inizia la collaborazione con il designer Luigi Massoni, introducendo nelle Marche la cultura del design.
1964 - 1964_1

1968

Viene creato il marchio Design House i cui prodotti - disegnati da Gio Ponti e dai progettisti Cesare Casati, Rodolfo Bonetto, Fabio Lenci e Ennio Lucini - rappresentano l'eccellenza del design italiano.
1968 - 1968-(2)

1973

iGuzzini si trasferisce nell'area in cui, successivamente, si svilupperà l'attuale Headquarters.
1973 - 1973_BN

1977

iGuzzini organizza a Recanati il primo convegno italiano per specialisti di illuminotecnica.

1977 - 1977-(4).jpg

1981

L'azienda assume la denominazione iGuzzini illuminazione SpA.



 
1981 - 1981_1

1982

iGuzzini consolida la propria identità con il payoff "Industria Illuminotecnica". Contestualmente, avvia la campagna di comunicazione istituzionale "Illuminare gli italiani" che proseguirà fino al 1992. 
1982 - 1982-(1)

1984

Viene creata a Monaco di Baviera la prima filiale iGuzzini con il nome di iGuzzini Lighting Deutschland.
1984 - 1984_1

1986

iGuzzini dà inizio a un'attività di formazione illuminotecnica per i progettisti, facendosi pioniera della diffusione della cultura della luce nel mondo.
1986 - 1986_3

1987

iGuzzini avvia la collaborazione con Renzo Piano per il cantiere Lingotto a Torino, dimostrandosi un'azienda di riferimento nella progettazione e produzione di soluzioni customizzate. 
1987 - 1987

1988

Gae Aulenti e Piero Castiglioni disegnano Cestello: il primo prodotto multisorgente con proiettori orientabili singolarmente a sistema cardanico.
1988 - 1988-pro

1988

Hanno avvio le prime sperimentazioni nel campo della luce biodinamica, in collaborazione con il Lighting Research Center di Troy - New York.
1988 - Sivra_conferenza-stampa_1993_028

1989

Shuttle, proiettore professionale per l'illuminazione di interni disegnato da Bruno Gecchelin, vince il Compasso d’Oro.
1989 - 1989_gecchelin

1991

iGuzzini, con le altre aziende del Gruppo Guzzini, riceve il Compasso d’Oro per l'impegno profuso nella promozione e sviluppo del design.
1991 - 1991_2

1992

Edge, progettato da Piero Castiglioni, innova l'illuminazione per esterni grazie alla lama di luce.
1992 - 1992_

1993

Al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, viene presentato ufficialmente il prototipo sperimentale di SIVRA (Sistema di Illuminazione Variabile a Regolazione Automatica), il primo apparecchio a luce biodinamica.
1993 - 1993-(1)

1994

iGuzzini è la prima azienda a promuovere la lotta all'inquinamento luminoso: attraverso la campagna "Con iGuzzini contro l'inquinamento luminoso" si introduce il tema del risparmio energetico e della tutela del cielo stellato.
1994 - 1994

1997

1997

Viene ampliato l'Headquarters con il nuovo edificio per uffici progettato da Mario Cucinella. La struttura è espressione dell'impegno aziendale verso un'architettura di qualità e a basso impatto ambientale.

1998

Con l'inaugurazione della nuova illuminazione della Galleria Borghese a Roma, iGuzzini dà avvio al programma di promozione e valorizzazione dei beni culturali, in Italia e nel mondo, attraverso la sponsorizzazione tecnica. Qualche anno più tardi il programma assumerà la denominazione di Light is Back.
1998 - 1998

1998

Nuvola, il primo sistema di illuminazione urbana a luce indiretta disegnato da Renzo Piano, vince il Compasso d’Oro.
1998 - 1988.jpg

1999

Linealuce, progettato da Jean-Michel Wilmotte, permette l'illuminazione delle facciate e dà vita a un nuovo modo di illuminare la città.
1999 - 1999-copia

2000

Per l'illuminazione del Beaubourg a Parigi, Renzo Piano disegna Le Perroquet: un prodotto iconico della storia iGuzzini e del settore illuminotecnico.
2000 - 2000

2006

iGuzzini rafforza la propria presenza sul mercato asiatico aprendo uno stabilimento produttivo a Shanghai, in Cina.
2006 - 2006_1

2006

Viene lanciato sul mercato il primo prodotto iGuzzini a LED: Glim Cube, disegnato da Piero Castiglioni.
2006 - 2006_glimcube_1

2010

2010

L'Headquarters di Recanati si amplia ulteriormente con il Laboratorio della Luce - progettato da Maurizio Varratta - il cui auditorium ospita conferenze e dibattiti sul tema della luce, dell'architettura e del design.

2011

Michele De Lucchi disegna La Venaria che, grazie alle innovative distribuzioni ottiche, consente una precisa regia luminosa.
2011 - 2011-copia

2012

Nasce Laser Blade, il primo incasso lineare miniaturizzato a emissione circolare che innalza il comfort visivo. La soluzione "cut-off" permette l'emissione di raggi luminosi che illuminano gli oggetti senza colpire gli occhi.
2012 - 2012

2014

Disegnare lame di luce creando texture luminose nello spazio architettonico: questa è l'innovazione di Trick, l'apparecchio disegnato da Dean Skira.
2014 - 2014-(2)

2015

Viene realizzata l'illuminazione dell'Ultima Cena di Leonardo da Vinci, un 'restauro percettivo' che estende l'accessibilità dell'opera a un numero maggiore di visitatori attraverso tecnologie innovative.
2015 - 2015-(1)

2017

iGuzzini acquisisce la società canadese Sistemalux: fondata nel 1984 dalla famiglia italo-canadese Folisi, Sistemalux è tra i più importanti operatori del mercato illuminotecnico nordamericano.
2017 - 2017

Vai alle altre sezioni

Profilo
Valori