Suche nach Code

Nutze die Filter, um aus unserem Produktsortiment den richtigen Code zu finden.

Code zu finden
Code Finder

Bespoke

Why Bespoke
Die maßgeschneiderten Lösungen entstehen im Zusammenhang mit der Architektur, um das Projekt abzurunden und ein integraler Bestandteil davon zu werden.

Why iGuzzini
Seit den 1980er Jahren arbeiten wir mit Architekten und Designern zusammen, um mit maßgeschneiderten Lösungen auf die spezifischen Bedürfnisse der Architektur zu reagieren.

What we can do
Von Farbänderungen zu Leistungsänderungen einer Standardlösung bis hin zu einer maßgeschneiderten Lösung.

Design
Prototypenbau
Herstellung
Unterstützung vor Ort
Einzigartige
Geschichten

Nuvola für das
EUR Convention Centre
Fuksas Architecture

Per l’auditorium del Nuovo Centro Congressi per l’Eur, gli architetti erano alla ricerca di un sistema di illuminazione semplice, slanciato, sospeso e leggero come una Nuvola.

Apparecchio LED a sospensione con emissione doppia, up/down. L’emissione diretta con ottica medium ed intensità di 5000 lumen assicura l’illuminazione generale dello spazio; l’emissione indiretta la integra e crea un piacevole effetto grafico sul soffitto. Realizzato in pressofusione di alluminio e materiale termoplastico. Temperatura colore: 3000K/4000K . Versioni con alimentazione DALI. Possibilità di accensioni separate e regolazione separata per intensità luminosa.
Cliente: EUR S.p.A.
Progetto architettonico:
Massimiliano e Doriana Fuksas
Progetto Illuminotecnico:
Speirs+Major
Consulente Strutturale:
Ramboll UK
Foto:
Moreno Maggi
See more
   

SoleLuna für
The Retreat- Blue Lagoon

   
Il Lighting Designer voleva ottenere un effetto totalmente naturale sul soffitto, come se nella stanza ci fossero un autentico Sole ed un’autentica Luna. Voleva ricreare anche quel leggero alone dovuto alla presenza dell’atmosfera, una indefinitezza molto naturale del perimetro, dei contorni, della luce sul soffitto.
La soluzione è stata trovata in un plafone che ha un diametro di 1,2 m.; delle piastre con circuiti di sorgenti LED con diverse temperature colore che si miscelano: ambra, a 2100 K con CRI 85, bianco a 4000 K con CRI 90, bianco a 6000 K con CRI 90 (valori particolarmente significativi poiché è difficile ottenere rese di colore così elevate con temperature colore molto fredde); dei cavetti per la regolazione dell’altezza del plafone; un telo acustico Clypso, che copre tutto il soffitto e grazie al quale si ottiene proprio quell’effetto di sfocatura, cercato e voluto da Guðjón L. Sigurðsson.
Cliente: Blue Lagoon
Progetto architettonico:
Basalt Architects
Progetto Illuminotecnico:
Liska - Guðjón L. Sigurðsson
General Contractor:
Liska - Guðjón L. Sigurðsson
Foto:
Gunnar Sverrisson
See more

Swan für die
Stadtbibliothek “P. M. Beghi”
Atelier(s) Alfonso Femia

La richiesta dell’architetto riguardava un apparecchio che potesse suscitare un’emozione anche giocosa, contribuendo a rendere più vivo lo spazio. E quasi per gioco è nata l’idea di un cigno burattinaio e la storia di un uomo che cammina illuminando magicamente i libri appoggiati sui tavoli.
Swan ha due versioni, con uno o due bracci. Il suo sistema di sospensione rievoca la forma del cigno origami e da ciò deriva il nome dell’apparecchio. . Swan ha un’ottica miniaturizzata con un micro riflettore ad alta definizione che permette di nascondere alla vista la sorgente luminosa, integrato nello schermo anti-abbagliamento nero. L’emissione è estremamente controllata con una luminanza di 1000 cd/m2 ed un UGR<10.
Cliente: Comune di La Spezia
Progetto architettonico:
Atelier(s) Alfonso Femia
Progetto Illuminotecnico:
Atelier(s) Alfonso Femia
con Invisible-Lab

Foto:
Luc Beogly/ S.Anzini, Courtesy Atelier(s) Alfonso Femia
See more

Custom light lines für die
Metro Doha

L’illuminazione per la metropolitana di Doha nasce dal sogno di una linea di illuminazione senza fine con torsione 3D: un prodotto che non esisteva.

ll prodotto è stato sviluppato utilizzando un materiale flessibile e totalmente ignifugo per tutte le componenti dell’apparecchio che è stato suddiviso in tre parti fondamentali: il corpo portante del prodotto, la struttura che va installata nell’architettura; la sorgente luminosa, una linea di LED; uno schermo opalino. Questi diversi componenti sono stati pensati e forniti con lunghezze diverse: 20 metri; 5 metri, 50 metri. Le parti elettriche dell’apparecchio sono a protezione aumentata- IP 65- nonostante sia utilizzato in interni.
Cliente: Qatar Railways Company
Progetto architettonico:
UN Studio
Progetto Illuminotecnico:
AG Licht
Structure, MEP:
RHDHV
Foto:
Nigel Downes
See more
   

Ex-Centric für die
Monckebergstrasse
Studio & Partners”

Richiesta del cliente: non più luce, ma una luce migliore e un’atmosfera più armonica che valorizzasse lo spazio urbano, con esigenze specifiche per l’illuminazione natalizia.La proposta: accorpare apparecchi con funzioni diverse su un’unica struttura: Ex-centric
   
“Ex-centric” è formato da un palo di 9 metri di altezza con la testa sfalsata rispetto al centro e posta a 7 metri. La testa è formata da un anello con una copertura superiore realizzata in parte con materiale trasparente, che contiene gli apparecchi di illuminazione effettivi:un vano ottico con ottiche stradali e 12 proiettori tra Woody e Miniwoody a LED. Quattro proiettori, a luce bianca e RGB, per scenografie sui marciapiedi e sulla parte bassa delle facciate; otto proiettori, a luce bianca a 3000 K,per i particolari architettonici delle facciate e le chiome degli alberi. Tutti gli apparecchi sono DALI. Il palo, grazie a connettori speciali consente l’alimentazione e la gestione degli apparecchi che vengono utilizzati durante il periodo natalizio.
Cliente: BID- Business Improvement District
Supervisione per Lighting Design:
Massimiliano e Doriana Fuksas, Tom Schlotfeldt
Sviluppo apparecchio speciale:
Torsten Fritze, Ramboll UK
Foto:
Daniel Pilar
See more

Custom structure für
King’s Kross

   
La richiesta del cliente puntava ad un equilibrio tra l’illuminazione funzionale e le priorità estetiche; si voleva una lunga vita degli impianti, con costi di manutenzione e costi operativi ridotti al minimo. Si voleva ottenere una generale rivalutazione dell'area: non più solo zona di passaggio, ma anche destinazione, meta.
Riqualificazione di King's Cross, Londra, UK
Cliente: Network Rail
Enti coinvolti:
Metropolitana di Londra Comune di Camden Comune di Islington English Heritage
Progetto architettonico:
Stanton Williams
Light designer: StudioFRACTAL
Main Contractor: Murphy & Sons
Impianti tecnici: Arup
Azienda elettrica: Fourway Communication
Foto: Will Scott
See more

Zena für die
Brücke "San Giorgio" in Genua

Per il progetto del Ponte che sostituisce il viadotto Morandi crollato nell’agosto 2018 e che l’architetto Piano ha voluto donare alla sua città, è costante il riferimento alla tradizione navale, elemento fondamentale della città di Genova. Gli apparecchi di illuminazione sono stati pensati come gli alberi di una nave e attraverso l’effetto luminoso si voleva ricreare l’idea di una vela.

Zena costituisce un sistema con pali alti 28 metri, in cui all’altezza di 14 metri sono posti vani ottici con un diametro di 700 mm e con un’ottica tipo ST1.2. Per le rampe d’accesso e per un breve tratto iniziale del ponte ne è stata messa a punto una versione con dimensioni minori: su pali di 14 m è stata utilizzata un’ottica A60
Cliente: Commissario Straordinario alla Ricostruzione - Marco Bucci
General Contractor:
PerGenova - Webuild (ex Salini) e Fincantieri Infrastructure
Direzione lavori:
Rina Consulting
Concept architettonico e Supervisione:
Renzo Piano
Progetto esecutivo:
Italfer
Installatore Elettrico:
Italcem
Foto:
Paolo Carlini
See more
   

Alley per

La richiesta era di avere un sistema coordinato per l'illuminazione urbana di forma circolare, con assemblaggio e disassemblaggo facilitato.
Apparecchio di forma cilindrica che ospita un circuito LED RGBW, un driver DMX RCM e che consuma 15 W. Il prodotto è stato progettato per agganciarsi ai montanti per lo scorrimento delle tende a rullo, integrandosi perfettamente con le componenti di alluminio della facciata. L’installazione è facilitata grazie al cablaggio passante. Il Driver DMX – RDM utilizzato per la gestione del cambio colore è compatibile con il sistema di controllo esistente.
Cliente: Transneft
Progetto architettonico:
Tony Kettle, Karen Forbes, Philipp Nikandrov , RMJM
Progetto Illuminotecnico:
Skira Architectural Lighting - Dean Skira
General Contractor: Velesstroy
Interior architects: IQ, Elforma
Foto: Ivan Smelov
See more

Stai lavorando ad un progetto in cui hai bisogno di un prodotto custom?